detecting-acetone-thumbnail

Dell’acetoneRilevamento dell'acetone

Formula: C3H6O | CAS: 67-64-1

Rilevamento dell’acetone: l’avvelenamento da acetone si verifica quando c’è più acetone nel tuo corpo di quanto il tuo fegato possa abbattere.

Rilevamento dell’acetone, Perché usiamo l’acetone?

La maggior parte dell’acetone del mondo viene utilizzata come solvente, ma ha anche usi di laboratorio, medici, cosmetici e altri. L’uso più noto dell’acetone è nei saloni di bellezza, ma appare in molti altri settori:

  • Stampa – come solvente per la pulizia
  • Produzione di adesivi – più comunemente negli adesivi per tappeti
  • Macchie e vernici per legno – per solventi per vernici – molto comuni nelle famiglie
  • Sverniciatura – come solvente, comune anche nelle famiglie
  • Produzione di polistirolo – per la produzione di polistirolo
  • Fabbricazione e riparazione di macchinari – come solvente per la pulizia
  • Produzione di lattice SBR – come solvent
  • Galvanotecnica – come sgrassatore a vapore e solvente per la pulizia a freddo

Quando l’acetone viene inalato o ingerito, può essere assorbito dall’organismo. Ciò può causare mal di testa, problemi di movimento, stanchezza e difficoltà di linguaggio, nausea, vomito e adattamento. Potrebbe esserci un odore fruttato nell’alito. Nei casi più gravi possono verificarsi gonfiore del cervello, incoscienza, bassa temperatura corporea e respiro rallentato.
– GOV.UK

Effetti dell’esposizione a breve e lungo termine all’acetone

ESPOSIZIONE A BREVE TERMINE: (ACUTA)
Lievi effetti sul sistema nervoso come irritazione agli occhi e alle vie respiratorie, sbalzi d’umore e nausea che sono diminuiti subito dopo la fine dell’esposizione sono stati osservati negli esseri umani che respiravano alte concentrazioni di acetone. Gli avvelenamenti accidentali riportano effetti sul sistema nervoso simili di lentezza e sonnolenza che non erano di lunga durata.

Gli esseri umani esposti ad alti livelli di acetone per inalazione hanno manifestato irritazione agli occhi e al naso. L’esposizione a concentrazioni leggermente inferiori non ha causato effetti nocivi sulla salute. In un altro studio, gruppi di studenti sono stati esposti per inalazione all’acetone per sei ore. Alle concentrazioni più elevate sono state osservate irritazioni agli occhi, al naso e alla gola.

ESPOSIZIONE A LUNGO TERMINE: (CRONICA)
I lavoratori esposti per inalazione all’acetone per tre ore al giorno da sette a 15 anni lamentavano irritazione delle vie respiratorie, vertigini e perdita di forza.
Negli animali esposti a dosi molto elevate di acetone nell’acqua potabile, sono stati riportati effetti sul sangue che indicano una condizione anemica.

Seleziona un altro gas

Scheda informativa sul gas

Tutto ciò che devi sapere sul rilevamento dell’acetone

Le nostre schede informative sui gas, disponibili per il download di seguito, forniscono informazioni chiave sui limiti di esposizione e sui luoghi in cui possono verificarsi gas potenzialmente nocivi. Condividiamo anche informazioni sulle tecniche e le apparecchiature di monitoraggio della rilevazione di gas che possono aiutare a gestire la rilevazione di gas sul posto di lavoro, per la sicurezza dei lavoratori e del sito.

scheda-sensore-gas-rivelazione-acetone

Scarica la scheda informativa sul gas

Rilevamento dell’acetone:

Formula: C3H6O | CAS: 67-64-1

Sinonimi: propan-2-one, d-acetone, dimetilcetone, isopropanale, metilchetone, sasetone, metil chetone, b-chetopropano, 2-propanale, metil metil chetone, dimetil chetone, metil chetone, dimetilformaldeide, pirofano-chetone, etere piroacetico propano, acido piracetico, dimetilchetone, beta-chetopropano, UN1090, rifiuto RCRA n. U002, d-acetone, dimetilcetone, isopropanale, metilchetone, sasetone, metil chetone, b-chetopropano, 2-propanale, metil metil chetone, 2-propanone, propanone

L’acetone trova un uso importante nella produzione di metacrilato. L’acetone è un solvente ampiamente utilizzato, in particolare per acetato di cellulosa e varie resine, pitture, vernici e lacche.

Specifica Valore/informazioni
Formula C3H6O
CAS no. 67-64-1
Gas Response Factor, 11.7 eV 1.7
Gas Response Factor, 10.6 eV 1.17
Gas Response Factor, 10.0 eV 1.2
ppm per mg/m⁻³, (20 °C, 1 bar) 0.414
Molecular Weight, g/mole 58.1
Melting point, °C '-94
Boiling point, °C 56
Flash point, °C '-18
Upper Explosive Limit, % 13
Lower Explosive Limit, % 2.6
Specifica Valore/informazioni
Density, g.cm⁻³ 0.791
Ionisation Energy, eV 9.69
EH40 TWA, ppm 500
EH40 TWA, mg.m⁻³ 1210
EH40 STEL, ppm 1500
EH40 STEL, mg.m⁻³ 3620
NIOSH TWA REL, ppm 250
NIOSH TWA REL, mg.m⁻³ 590
NIOSH IDLH, ppm 2500
OSHA TWA PEL, ppm 1000
OSHA TWA PEL, mg.m⁻³ 2400

Prodotti Correlati

10,0 eV VOC Sensore Gas

Intervallo: da 0 a> 100 ppm. Limite di rilevamento minimo: 5 ppb. Lampada da 10,0 eV. Il sensore di gas 10,0 eV - MiniPID 2 viene utilizzato per una maggiore selettività dei composti con energie di ionizzazione inferiori.

Dettagli del prodotto
HS VOC Sensore Gas

Intervallo: da 0 a 3 ppm. Limite di rilevamento minimo: 0,5 ppb. Lampada da 10,6 eV. Il sensore di gas ad alta sensibilità, è il sensore di gas a più alta sensibilità per il rilevamento di livello sub PPB.

Dettagli del prodotto
PPB VOC Sensore Gas

Intervallo: da 0 a 4000 ppm. Limite di rilevamento minimo: 100 ppb. Lampada da 10,6 eV. Il sensore di gas PPM - MiniPID 2 è progettato per rilevare i COV nella più ampia gamma dinamica sul mercato senza compromettere le prestazioni.

Dettagli del prodotto
PPM VOC Sensore Gas

Intervallo: da 0 a 4000 ppm. Limite di rilevamento minimo: 100 ppb. Lampada da 10,6 eV. Il sensore di gas VOC PPM - MiniPID 2 è progettato per rilevare i COV nell'intervallo dinamico più ampio sul mercato senza compromettere le prestazioni.

Dettagli del prodotto

Scarica la tua scheda informativa sul gas

Basta compilare il modulo sottostante per ottenere la scheda informativa sul gas su “Acetone”.

Quale gas stai cercando di rilevare?

o cerca nella tua tabella del gas

Ricerca per gas