detecting-ethylbenzene-thumbnail

Etilbenzene
rilevamento-etilbenzene

Formula: C8H10 | CAS: 100-41-4

Rilevamento dell’etilbenzene: l’etilbenzene è molto volatile, quindi è principalmente presente nell’aria. Può anche essere trasportato via acqua. Può anche spostarsi molto rapidamente nelle acque sotterranee, poiché non si lega facilmente al suolo. Circa il 99,5% dell’etilbenzene finirà per finire nell’aria; il resto finirà in acqua.

Identificazione precoce della rilevazione dell’etilbenzene per ridurre il rischio di esposizione

Se vivi in una città o vicino a molte fabbriche o autostrade trafficate, potresti essere esposto all’etilbenzene nell’aria. I rilasci di etilbenzene nell’aria avvengono dalla combustione di petrolio, gas e carbone e dalle industrie che utilizzano etilbenzene.

L’etilbenzene non si trova spesso nell’acqua potabile; tuttavia, livelli elevati possono essere trovati nei pozzi residenziali di acqua potabile vicino a discariche, siti di rifiuti o serbatoi sotterranei di stoccaggio del carburante che perdono. L’esposizione può verificarsi se si lavora in un settore in cui viene utilizzato o prodotto etilbenzene.

L’esposizione può verificarsi se si utilizzano prodotti che lo contengono, come benzina, colle per tappeti, vernici e pitture.

L’EPA ha stabilito che l’esposizione all’etilbenzene nell’acqua potabile a concentrazioni di 30 mg / L per 1 giorno o 3 mg / L per 10 giorni non dovrebbe causare effetti avversi in un bambino.

L’EPA ha stabilito che l’esposizione per tutta la vita a 0,7 mg / L di etilbenzene non dovrebbe causare effetti negativi.

L’Occupational Health and Safety Administration (OSHA) ha un’esposizione dei lavoratori limitata a una media di 100 ppm per una giornata lavorativa di 8 ore, una settimana lavorativa di 40 ore.

– Agenzia per le sostanze tossiche e il registro delle malattie

Effetti dell’esposizione a livelli di etilbenzene

L’esposizione può irritare gli occhi, il naso e la gola. Un’alta concentrazione può causare vertigini, stordimento o svenimento. Livelli molto alti possono causare paralisi, difficoltà respiratorie e morte. L’esposizione prolungata può causare secchezza, desquamazione e persino vesciche. Un’elevata esposizione può danneggiare il fegato. Effetti cronici (a lungo termine) sulla salute possono verificarsi in un momento successivo all’esposizione all’etilbenzene e possono durare mesi o anni. L’etilbenzene a livelli elevati viene scomposto più lentamente nel corpo rispetto a livelli bassi di etilbenzene. Allo stesso modo, anche l’etilbenzene miscelato con altri solventi viene scomposto più lentamente dell’etilbenzene da solo. Quindi rilevare precocemente l’etilbenzene può limitare l’impatto che ha sulla salute.

Sul posto di lavoro l’esposizione all’etilbenzene avviene in fabbriche che utilizzano l’etilbenzene per produrre altri prodotti chimici, nonché processi di gas, petrolio e catrame di carbone. Altre esposizioni professionali possono essere associate a addetti alla verniciatura, verniciatori a spruzzo e persone coinvolte nelle operazioni di incollaggio. L’esposizione all’etilbenzene si verifica a causa dell’uso di determinati prodotti di consumo, benzina, pesticidi, solventi, colle per tappeti, vernici, pitture e fumo di tabacco.

Seleziona un altro gas

Scheda informativa sul gas

Tutto ciò che devi sapere sul rilevamento dell’etilbenzene

Le nostre schede informative sui gas, disponibili per il download di seguito, forniscono informazioni chiave sui limiti di esposizione e sui luoghi in cui possono verificarsi gas potenzialmente nocivi. Condividiamo anche informazioni sulle tecniche e le apparecchiature di monitoraggio della rilevazione di gas che possono aiutare a gestire la rilevazione di gas sul posto di lavoro, per la sicurezza dei lavoratori e del sito.

scheda informativa-sensore-gas-rilevamento-etilbenzene

Scarica la scheda informativa sul gas

Rilevazione dell’etilbenzene

Formula: C8H10 | CAS: 100-41-4

Sinonimi: etilbenzene, etilbenzolo, feniletano

L’etilbenzene è utilizzato principalmente come materia prima nella produzione di stirene.

Specifica Valore/informazioni
Formula C8H10
CAS no. 100-41-4
Gas Response Factor, 11.7 eV 0.54
Gas Response Factor, 10.6 eV 0.56
Gas Response Factor, 10.0 eV 0.6
ppm per mg/m⁻³, (20 °C, 1 bar) 0.227
Molecular Weight, g/mole 106.2
Melting point, °C '-95
Boiling point, °C 136
Flash point, °C 12.8
Upper Explosive Limit, % 6.7
Lower Explosive Limit, % 0.8
Density, g.cm⁻³ 0.87
Specifica Valore/informazioni
Ionisation Energy, eV 8.76
EH40 TWA, ppm 100
EH40 TWA, mg.m⁻³ 441
EH40 STEL, ppm 125
EH40 STEL, mg.m⁻³ 552
NIOSH ST, ppm 125
NIOSH TWA REL, ppm 100
NIOSH ST, mg.m⁻³ 545
NIOSH TWA REL, mg.m⁻³ 435
NIOSH IDLH, ppm 800
OSHA TWA PEL, ppm 100
OSHA TWA PEL, mg.m⁻³ 435

Prodotti Correlati

10,0 eV VOC Sensore Gas

Intervallo: da 0 a> 100 ppm. Limite di rilevamento minimo: 5 ppb. Lampada da 10,0 eV. Il sensore di gas 10,0 eV - MiniPID 2 viene utilizzato per una maggiore selettività dei composti con energie di ionizzazione inferiori.

Dettagli del prodotto
HS VOC Sensore Gas

Intervallo: da 0 a 3 ppm. Limite di rilevamento minimo: 0,5 ppb. Lampada da 10,6 eV. Il sensore di gas ad alta sensibilità, è il sensore di gas a più alta sensibilità per il rilevamento di livello sub PPB.

Dettagli del prodotto
PPB VOC Sensore Gas

Intervallo: da 0 a 4000 ppm. Limite di rilevamento minimo: 100 ppb. Lampada da 10,6 eV. Il sensore di gas PPM - MiniPID 2 è progettato per rilevare i COV nella più ampia gamma dinamica sul mercato senza compromettere le prestazioni.

Dettagli del prodotto
PPM VOC Sensore Gas

Intervallo: da 0 a 4000 ppm. Limite di rilevamento minimo: 100 ppb. Lampada da 10,6 eV. Il sensore di gas VOC PPM - MiniPID 2 è progettato per rilevare i COV nell'intervallo dinamico più ampio sul mercato senza compromettere le prestazioni.

Dettagli del prodotto

Scarica la tua scheda informativa sul gas

Compila semplicemente il modulo sottostante per ottenere la tua scheda informativa sul gas “Etilbenzene”.

Quale gas stai cercando di rilevare?

o cerca nella tua tabella del gas

Ricerca per gas